Città della Bretagna

Rennes e Quimper

La regione della Bretagna ospita città eterogenee, tutte caratterizzate da una forte ed antica cultura e da immenso fascino.

L'intera area merita una visita per godersi il Castello di Fougeres ed i Menhir di Carnac, la penisola di Crozon e l'antico centro storico di Dinan...

Ogni luogo è intriso di una particolare suggestione e andrebbe scoperto...

Noi abbiamo pensato di stuzzicare la vostra curiosità, parlandovi di alcune fra le principali città, ovviamente senza nulla togliere alle altre!

Rennes

Il capoluogo della Bretagna è una città antica ed al contempo modernissima, con vecchie abitazioni, tipiche con le loro strutture in legno, e la vitalità tipica di una capitale universitaria.

Camminando per Rennes si ha davvero l'impressione di fare un viaggio indietro nel tempo fino al Medioevo che riemerge nelle strette vie, nelle piazze e nelle chiese.

Bisogna in merito ricordare che una parte consistente della città in realtà è stata ricostruita dopo le devastazioni portate da un incendio avvenuto nel Settecento, ma le antiche forme sono state riprodotte in maniera elegantemente perfetta.

Il nostro viaggio potrebbe partire dalla Piazza des Lices, sulla quale si affacciano le abitazioni antiche, luogo che ospita un interessante mercato nelle mattine del sabato, oltre a ristoranti tipici dove apprezzare le specialità locali.

Splendida anche l'architettura religiosa, con la Cattedrale di Saint Pierre, risalente alla prima metà dell'Ottocento, e la Basilica di Saint Sauveur, eretta tra il XVII e il XVIII secolo.

Quimper

Quimper è la città più antica della Bretagna, con origini che si perdono nella leggenda.

Il centro storico di Quimper, che sorge nella parte occidentale della regione, è ricco di testimonianze del passato, tra le quali citiamo la notevole Cattedrale di St. Corentin, splendido gioiello di arte di gotica.

Inoltre a Quimpier sorgono alcuni fra i musei più prestigiosi della Bretagna, come quello delle Belle Arti, che ospita preziosi capolavori dell'Ottocento e del Novecento, ed il Musée de la Faience Jules Verlinque, dedicato alla porcellana.

In proposito ricordiamo come Quimpier sia una delle capitali mondiali della maiolica, la cui produzione risale al XVII secolo.